• Registrati
    *
    *
    *
    *
    *
    Fields marked with an asterisk (*) are required.
You are here:

I 10 migliori fumetti di politica

E-mail Stampa PDF

 

Di Mattia Gallo

 

Piazza Fontana

Francesco Barilli, Matteo Fenoglio, Becco Giallo Editore, 2018, 173 pp.                        

 

Francesco Barilli, Matteo Fenoglio, Becco Giallo Editore, 2018, 173 pp.

Il pomeriggio del 12 dicembre 1969, alle 16:37, presso la Banca Nazionale dell’Agricoltura in Piazza Fontana a Milano esplode una bomba. Il bilancio sarà di 17 morti e decine di feriti. Piazza Fontana diventa l’episodio emblematico nella storia italiana della “strategia della tensione”, raccontata in questo comic attraverso la sceneggiatura di Barilli ed i disegni di Fenoglio. Il disegno di Fenoglio è un bianco e nero netto, definito, pulito ma tutt’altro che banale. La sequenza delle pagine nella sceneggiatura di Barilli è scorrevole, mentre svela la mano nera della destra extraparlamentare autrice di questa strage coadiuvata da figure interne ai servizi segreti italiani. Ci sono le tante testimonianze appassionate e ficcanti dei parenti delle vittime, che hanno fatto sentire la loro voce negli anni nel corso dei labirintici iter processuali, ed un intero capitolo che riesce a ben definire un quadro d’insieme dal titolo “La strategia della tensione”. In copertina la 600 Multipla che fa da taxi all’autore della strage, mai identificato nella lunga strada processuale. 

 

 

Piazza della Loggia

 Francesco Barilli, Matteo Fenoglio, Becco Giallo Editore, 2018, 352 pp.

Francesco Barilli, Matteo Fenoglio, Becco Giallo Editore, 2018, 352 pp.

Questo fumetto di centinaia di pagine attesta come l’inchiesta vera e propria, il grapich reportage, sia possibile anche nella forma dei disegni e delle tavole in sequenza. Sono  ricostruiti con dovizia di particolari i passaggi processuali legati ai fatti, costellati di confessioni, depistaggi, ritrattazioni.  E i fatti sono quelli della manifestazione antifascista a Brescia del 28 maggio, in Piazza della Loggia, quando una bomba nascosta in un cestino portarifiuti esplode e miete otto vittime e centinaia di feriti. Un evento drammatico che si innesta nel periodo delle stragi della strategia della tensione. Ci vorranno più di quarant’anni di processi per arrivare alla sentenza di ergastolo della Cassazione del giugno del 2017, nei confronti di un ex fascista eversivo e di un membro dei servizi segreti italiani. Comic non proprio adatto per gli amanti di Topolino perché ponderoso, ma allo stesso tempo con una sceneggiatura, quella di Barilli, tutt’altro che stantia.

 

La Strage di Bologna

 Alex Boschetti, Anna Ciammitti, Becco Giallo Editore, 2015, 144 pp.

 

Una sera a Marsiglia incontrai una ragazza che mi disse di essere l’autrice di un fumetto sulla Strage di Bologna. Si chiamava Anna, ed era bolognese. Ci dicemmo poche parole e poi ci salutammo. Scoprii dopo diverso tempo che era l’autrice de “La strage di Bologna”: sabato 2 agosto del 1980 una bomba scoppia all’interno della Stazione centrale di Bologna, provocando la morte di 85 persone innocenti. Altro attentato terroristico che fa parte della “strategia della tensione”. Nelle aule dei processi verranno si condannati i fascisti che hanno messo la bomba nella stazione, ma i mandanti e le cause non saranno mai accertati. La bellezza di questo fumetto sta nel saper raccontare questa vicenda con il passo di un racconto, sempre attenendosi con scrupolo alla ricostruzione dei fatti. L’impatto visivo e l’uso del chiaroscuro insieme alle chiazze dei colori da parte di Anna Ciammitti è notevole ed in grado di trasmettere la tensione di quei fatti e fare emozionare.

 

Carlo Giuliani – Il Ribelle di Genova

 Francesco Barilli, Manuel De Carli, Becco Giallo Editore, 2011, 176 pp.

 

A dieci anni dalla manifestazione di Genova 2001, esce il fumetto sulla tragica morte dell’allora 23enne Carlo Giuliani, durante gli scontri della manifestazione No – Global di quell’anno. Per molti ragazzi il periodo delle manifestazioni No Global contro i potenti della terra rappresentò il riscatto di una generazione che si levava di dosso anni di individualismo alle spalle e si interessava delle sorti politiche del mondo: quando si videro le prime immagini del corpo esamine di Carlo Giuliani per terra, la sensazione fu quella della perdita dell’innocenza.  Cosa accadde nelle strade di Genova in quegli attimi in cui perse la vita Carlo Giuliani? A questa domanda sa dare una perfetta risposta il fumetto sceneggiato ancora una volta da Barilli e dal disegno di Manuel De Carli, con la solita precisione e il rigore nella ricostruzione dei fatti e della controinformazione dei fumetti della Becco Giallo, sull’uccisione di un ragazzo che protestata contro i potenti del mondo, insieme a centinaia di migliaia di persone. Un fumetto carico di passione.

 

Le leonesse di Monteleone

Marco Castoni, Luciano Ceglia, Hazard Edizioni, 2017, 48 pp.

Il primo atto di aperta ribellione contro il fascismo in Italia. Siamo nel 1942, a Monteleone, in Puglia, le donne del paese con pietre e le falci in mano si rivolgono contro le camice nere guidate dal prefetto del paese Giovanni Dolfin, che sarebbe poi diventato segretario particolare di Mussolini nella Repubblica di Salò. Mentre i mariti delle donne di questo paese sono in guerra, loro vivono di stenti e non reggono a limite di sopportazione. Occupano il municipio e la caserma dei carabinieri, e solo un massiccio intervento della forza pubblica farà da argine alla loro rivolta. Saranno incarcerate e liberate con l’arrivo degli alleati nel 1943. Il disegno è espressivo, ricercato, curato nella riproduzione dei paesaggi del sud italia dell’epoca, oltre che dei personaggi, e le pagine a colori rendono ogni singola pagina degna di essere sfogliata ed apprezzata, nel racconto di una ribellione popolare ed al femminile, nel sud italia rurale, contro il regime fascista.

 

Mujeres

Pino Cacucci, Stefano Delli Venneri, Feltrinelli Comics, 2018, 144 pp.

 

La storia delle Mujeres Rebeldes di Città del Messico della rivoluzione negli anni 20 e 30: la poetessa, scrittrice, pittrice modella Nahui Olin, la teatrante Antonieta Rivas Mercado, la fondatrice del balletto nazionale Nellie Campobello, Frida Khalo, la cantante simbolo della messicanità Chavela Vargas, la prima deputata al parlamento Elvia Carrillo Puerto, la fotografa italiana che scattava le sue foto in Messico Tina Modotti. Una vita dedita alla rivoluzione ed al bello, è raccontata da Pino Cacucci, che riporta storie di lotta e passione come nel intrigante testo “Ribelli!”. Attento il disegno nel cercare di ricostruire ambientazioni ed iconografia, paesaggi, stili dell’epoca del Messico di allora, e gli acquarelli colorati di impatto insieme alle matite di Delli Veneri consegnano al lettore un prezioso affresco di emancipazione e vita vissuta attraverso i corpi e gli spiriti ribelli delle donne del Messico di quel tempo. Altro che il patetico “Sex and the City” della Manhattan patinata! Molto meglio “El sexo, la ciudad y la revolución” raccontato in “Mujeres”.

 

Gli anni di Allende

 Carlos Reyes, Rodrigo Elgueta, Edicola, 2016, 128 pp.

Grapich novel sui mille giorni della storia del Cile che vanno dall’elezione a Presidente della Republica del governo socialista del presidente Salvador Allende, fino al 10 settembre del 1973, anno del golpe militare appoggiato dagli Stati Uniti che determino’ la caduta di questo esperimento di politica popolare, sociale e democratica istituzionale, la morte di Allende e di altri socialisti e l’instaurazione della dittatura di Pinochet. I fatti in bianco e nero sono raccontati attraverso lo sguardo e l’attività di indagine del giornalista nordamericano John Nitsch, inviato in Cile pochi mesi prima dell’elezione di Allende, ed il comic è caratterizzato da una ricerca storica ed iconografica dettagliata sui singoli fatti politici, i protagonisti politici e culturali del periodo di cui narrano gli eventi descritti. Disegno realista ed accattivante, sceneggiatura incalzante, cura della ricerca storica , in un comic che riesce a raccontare un pezzo si storia emblematica del novecento, entusiasmante e drammatica, che lascia trasparire il fermento politico di quegli anni in Cile.

 

 Storia Popolare dell’Impero Americano

 Howard Zinn, Mike Konopacki, Paul Buhle, Hazard Edizioni, Il manifesto, 2011, 288 pp.

Versione a fumetti del libro “Storia del popolo americano dal 1492 ad oggi”di Zinn, aggiornata all’11 settembre 2001 all’epoca del crollo delle Torri Gemelle, frutto della collaborazione del celebre storico americano Howard Zinn, del giornalista e ricercatore Paul Buhle e del political cartoonist Mike Konopacki. Da Wounded Knee alla guerra in Iraq, dall’invasione di Cuba e di quella delle Filippine a alla Guerra in Vietnam, dalla rivoluzione iraniana alla partecipazione alle due guerre mondiali, la storia americana vista da un punto di vista anti – imperialista e contro i poteri forti della prima potenza mondiale, dando rilievo alla prospettiva di schiavi, neri, sfruttati, pellirosta, colonizzati, manifestanti, vittime di guerra, lavoratori in lotta. Un vero gioiello del fumetto storico dove a fare da narratore nelle tavole è proprio Zinn, che si definisce un “radicale”, A tratti spiritoso, con inserti fotografici che arricchiscono le tavole, un utile strumento per capire la storia americana contemporanea.

 

I solchi del destino 

 Paco Roca, Tunuè, 2013, 326 pp.

Romanzo coinvolgente ed indagine storica doviziosa che narra la storia di un uomo, ex combattente della guerra civile spagnola costretto insieme ad altri antifranchisti a lasciare la Spagna e finendo con loro a combattere contro i nazifascisti tra le truppe alleate nella seconda guerra mondiale. Risalta il tema della memoria come nel cartone che ho visto “Arrugas”, tratto da un suo fumetto di successo omonimo. In maniera lineare, minimale, profonda ed emozionante si parla della esistenza pregressa e dei solchi che il destino imprime sulla vita. Roca nel precedente “ Il Faro” aveva raccontato la storia inventata di un giovane anti – franchista incontrava un anziano a gurdia di un faro. Questa volta l’autore recupera un fatto storico reale dal possibile oblio, in tavole a colori, narrando la forza dei Repubblicani Spagnoli che sfuggono al franchismo, sopravvivono nei campi di lavoro del nord Africa, combattono contro i nazisti sognando di liberare la Spagna, ma constatando con amarezza che in Europa nessuno si opporrà al regime di Franco.

 

 

Cronache di Gerusalemme

 Guy Delisle, Rizzoli – Lizard, 2011, 336 pp.

Opera di graphic journalism,racconta della permanenza del disegnatore francese a Gerusalemme, dove trascorrerà un anno insieme alla sua famiglia dato che la moglie, Nadège, è impegnata in una missione di Medici Senza Frontiere. Deslise vivrà nella zona di Gerusalemme Est, ed attesterà attraverso la sua matita la rabbia e la frustrazione del popolo palestinese, tra chekpoint, frontiere, continue occupazioni di case, interventi arbitrari dell’esercito israeliano,( ma anche le assurdità della religione araba e quella israeliana). Lo storytelling si basa su tavole in bianco e nero accompagnate da un gustosissimo senso dell’ironia dell’autore, che con un racconto piano e senza troppo pathos in realtà riesce a raccontare efficacemente la vita quotidiana di Gerusalemme. Essenziale ma estremamente chiaro, il fumetto riporta anche l’atrocità dell’attacco Piombo Fuso del dicembre – gennaio tra il 2008 ed il 2009. Un racconto non urlato, sembra di essere a fianco all’autore ed avere un quadro chiaro della durezza dell’occupazione israeliana della Palestina. 

 

 




 

 



 

 

 

 


Condividi su Facebook
 

Ultimi Eventi Inseriti

No current events.

ESODO CONTENUTI

Click on the slide!

INCHIESTE

In questa sezione potrete trovare tutti gli articoli relativi alle nostre inchieste. 

Altri...
Click on the slide!

POLITICA

In questa sezione troverete tutti gli articoli relativi alla politica locale, italiana ed estera.

Altri...
Click on the slide!

ASSEMBLEE / INCONTRI

In questa sezione troverete tutti gli articoli relativi a manifestazione, assemblee ed incontri. 

Altri...
Click on the slide!

ONDE E PARTICELLE : DOVE ANDARE E DOVE NO

Onde e Particelle : dove andare e dove no

Altri...
Click on the slide!

DISCORSI DA DIMENTICARE

Troverete i nostri articoli in merito a tutti quei discorsi da "dimenticare".

Altri...
Click on the slide!

SCUSA ME LA FAI UNA STORIA

Tutte le vostre storie ...

Altri...
Click on the slide!

L'OROSCOPO DELLA CONGIUNTURA POLITICA

Il nostro simpatico Oroscopo della Congiuntura Politica.

Altri...
Click on the slide!

LINK CONSIGLIATI E SCONSIGLIATI

I nostri consigli su tutto ciò che offre il web.

Altri...
Frontpage Slideshow (version 2.0.0) - Copyright © 2006-2008 by JoomlaWorks

INCHIESTE

ESODO LAST FIVE ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI (PER CATEGORIE)

Prime note su cognizioni ed illusioni nel sapere astronomico

Prime note su
cognizioni ed
illusioni nel sapere
astronomico
Franco Piperno




Queste note sono interne ad una lunga consuetudine di interlocuzione - su ciò che è vero o
reale e ciò che è c...
Leggi tutto...

Lego revolution - la rivoluzione fatta dai Lego

Lego revolution - la rivoluzione fatta dai Lego

di Mattia Gallo

Di seguito una selezione dei celebri mattoncini danesi coinvolti in personaggi, situazioni storiche e battaglie di oggi, schierati dalla parte antisistema. 

 

Sul fatt...

Leggi tutto...

Cosenza migrante

Cosenza migrante

di Mattia Gallo

 

Cosenza tra le prime città di emigrazione in Italia: questo lo dice il Rapporto Italiani nel Mondo 2013, a cura della Fondazione Migrantes della Conferenza Episcopa...

Leggi tutto...

La nave dei rifiuti

La nave dei rifiuti
 

Butta giù che va in Calabria: i nostri rifiuti producono altre “navi interrate”.

Nell'ultimo mese la “questione Calabrese” ha avuto uno sprazzo di visibilità con le navi dei veleni...
Leggi tutto...

Caserta: Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

Caserta: Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

INTRO_ 2009: Esco in un interno ed alzo gli occhi…quattromilasettecento metri quadrati di vetro e acciaio segnano la distanza tra ...

Leggi tutto...

Fuori dall'obiettivo 1 : "Curare" il meridione rompendo le servitù volontarie

Fuori dall'obiettivo 1 :
 
 
Dopo il quotidiano spettacolo delle truffe sui fondi pubblici , per le regioni definite in ritardo di sviluppo, marcate come Obiettivo 1, si tratta a questo punto di riportare il ...
Leggi tutto...

L'Università italiana all'epoca di Mussi. Le rovine dell'Università, i decreti di Mussi e il '68.

L'Università italiana all'epoca di Mussi. Le rovine dell'Università, i decreti di Mussi e il '68.
 
 

Il ministro ha battuto un colpo: qualche settimana fà , in base ai poteri conferitigli, quasi di sfuggita, da un codicillo annegato nella ultima legge finanziaria, ha decretato l...

Leggi tutto...

Discussione sul Reddito BIN-ITALIA a Salerno 2010


… dell’associazione giù a Salerno, ci assumiamo anche un compito latamente politico, cioè quello di cercare, in una realtà, tra l’altro come quella meridionale che del passaggio tr...

Leggi tutto...

Discorso dulla servitù volontaria

Discorso dulla servitù volontaria
Il "Discorso sulla servitù volontaria" è una di quelle opere dallo strano destino: ignorata per lunghi periodi improvvisamente riesce ad accendere non solo dispute fra storici ma a...
Leggi tutto...

Cosenza 1647: Il popolo è patrone e fa ogni cosa

Cosenza 1647: Il popolo è patrone e fa ogni cosa

(cartina del 1693  dell'abate Pacichelli)

 

 

Di seguito un estratto dal contributo “Per vedere occorre prima chiudere gli occhi”, di Massimo Ciglio, pubblicato nel libro “Vento del m...

Leggi tutto...

La guerra di Erdogan contro le donne in Turchia

La guerra di Erdogan contro le donne in Turchia

 

L’otto marzo da poco trascorso ad Istanbul si ricorderà per l’importante partecipazione al corteo in difesa dei diritti delle donne in un paese dove il governo di Erdogan tende a ...

Leggi tutto...

monologo d'amore

Lui mi diceva sempre:
 
LE CONDIZIONI SONO ATMOSFERICHE COMUNQUE,
COMUNQUE METEOROLOGICHE.
 
Mi diceva.
Ed io non capivo; intuivo, percepivo, però proprio capire no, mai!
Poi una notte, d...
Leggi tutto...

Consumatori (in)governabili

Consumatori (in)governabili

1. La critica della società dei consumi è sport antico e ricorrente. Peccato che troppo spesso si riduca a lamentazione nostalgica, o, ancora peggio, si t...

Leggi tutto...

LINK SITI AMICI

BIN ITALIACASA EDITRICE COESSENZAREPUBBLICA ROMANARADIO CIROMAACTIONRADIOSSINADINAMOSTORIE MIGRANTI

Chi è ON-LINE

 19 visitatori online

ULTIME NOTIZIE

Main Menu

ESODO MUSICA

There seems to be an error with the player !

ASCOLTA RADIO CIROMA

Radio Ciroma

listen with Window Media Player   listen with Winamp   listen with iTunes   listen with RealPlayer
$errstr: $errno