Appunti per il seminario su scienza e innovazione

Stampa
 
 

L’ idea nuova come scoperta, svelamento di ciò che già esiste ma si cela perché la natura ama nascondersi; oppure l’idea nuova come invenzione di prodotto o di processo realizzabile come merce di cui si impossessa l’industria.
L’innovazione rigenera il mercato perché ogni nuova merce ha davanti a se un mercato vergine.
L’invenzione non procede più lungo la via che Marx chiamava “maestra”,il furto dell’informazione operaia; essa si genera,piuttosto e di preferenza, a perpendicolo dai grandi laboratori di ricerca,ivi comprese le istituzioni universitarie e.g. il laser o il genoma sono paradigmi di tecniche contro-intuitive, non acquisibili tramite l’esperienza ed il senso comune ma tramite l’esperimento ed il sapere ipotetico delle scienze naturali...

Leggi tutto l'articolo in PDF.

(autore F. Piperno)


Condividi su Facebook