• Registrati
    *
    *
    *
    *
    *
    Fields marked with an asterisk (*) are required.
You are here:

La crisi dei consumi e delle idee

E-mail Stampa PDF
 
 
Nessuno avrebbe mai potuto immaginare di vivere in un tempo in cui il Tg nazionale manda le immagini del presidente del consiglio italiano che si esibisce in una corsetta agonistica per le strade del centro di Roma, con al seguito le guardie del corpo, giornalisti e curiosi. Finito lo sprint, lo si rivede arrampicato sulla sua auto blu a salutare, con la manina sventolante, dal piedistallo il popolo. Il divo fa così! Se la politica è spettacolo, lui, tra gli attori, tanti da destra a sinistra, non perde occasione per guadagnare visibilità e rassicurare quanti si muovono con timore tra le onde della crisi economica.
Intanto, la paventata crisi, prende piede e inizia a performare la vita quotidiana. Sempre più, a girare nei discount (un buon punto d'osservazione per chi abbia voglia di leggere i comportamenti sui consumi), si ritrova quel ceto medio descritto da Sergio Bologna, e poi gli anziani, insieme ai clienti più affezionati: i migranti. Occhio ai prezzi e alle offerte; i banconisti, cartina di tornasole sull'andamento dei consumi, confermano che si compra di meno, con più oculatezza sulle quantità e sui costi; in calo i carrelli stracolmi, molti di più i compratori con il cestello a mano, che arrivano alla cassa con pochi prodotti. In aumento i mercatini dell'usato, dove si possono trovare oggetti vecchi e nuovi a basso costo e i centri per il baratto, mentre cala l'acquisto di beni durevoli e i sognatori rincorrono ottimisti la chançe della vincita al gioco, come acrobati dell'esistenza in bilico.
Dopo il botto finale delle festività, spente le luci degli addobbi, se la domanda non c'è, la produzione industriale dovrà rallentare ancora di più. Finita la furia produttivistica, molti lavoratori guadagneranno la cassa integrazione (60.000 sono le previsioni per il solo gruppo Fiat) così avranno più tempo per vivere; altri con i contratti a progetto non verranno riconfermati e così via fino a quelli che, capita la suonata, hanno smesso di cercare lavoro.
Certo, questo è il capitalismo, al di  là della  retorica della responsabilità sociale, a fronte della crisi, per rimanere in quota, dalla mongolfiera bisogna buttar giù il superfluo, limitare, just in time, le spese improduttive, al grido di: “ si salvi chi può”.
Ora questa brutta gatta da pelare, non si può risolvere invitando irresponsabilmente le persone ad indebitarsi per consumare a colpi di carte di credito; la risposta virtuosa è quella che si sta già intravedendo nei comportamenti di quanti hanno capito che per non rimanere schiacciati dai tassi dell'Unidebit, la cura, al di là della sana rivendicazione di REDDITO sganciato dal lavoro, sta nella produzione di comune, nell' intravedere il simile nel dissimile, nel cooperare, nell'aiuto reciproco, nel rivalutare valori post-materialistici. Aspetti che da centinaia di anni risuonano dal  Cantico delle creature, di san Francesco, fino al vicino Hirshman. Non importa se si è atei o credenti, il punto non è questo, quello che conta è rinsaldare quei legami sociali, quell'aiuto reciproco, senza i quali non c'è soluzione che tenga. Detto in altri termini, questa crisi non la risolveranno i banchieri, i governanti, e meno che mai gli economisti e i sociologi, troppo occupati a preservare la purezza dei saperi disciplinari da idioti specializzati; incapaci, così, di leggere e vedere quanto stava accadendo e di segnalare l'incendio in corso. La soluzione di questa crisi economica e di quella politica, più stagionata, passa per un'altra via, che è quella della messa in discussione del sistema capitalistico, della vertigine della produzione senza fine e dei modelli di sviluppo calati dall'alto a vantaggio delle reti locali, della buona vita locale; del recupero della democrazia diretta sulle ceneri del teatrino della rappresentanza. Se il presidente del consiglio sgambetta, non lo si può seguire come pecore, non più. Tocca, invece, tentare la strada della vita activa, riprendersi la vita e l'agire politico. Questo è alla portata di tutti, a prescindere dal conto in banca. Chi non sa godere di una buona giornata di sole,  dell'incontro con un amico; chi non ha tempo per poter curare un'amica, di alzare gli occhi al cielo o soffermarsi su un paesaggio,  rischia di trovarsi a macinare le proprie frustrazione da consumatore onanistico nel circolo vizioso del “produci, consuma, crepa”;  perché, se non fosse già abbastanza chiaro, non basterà l'elemosina degli incentivi alle famiglie in difficoltà e gli sgravi alle imprese per uscirne. Queste misure governative sono inefficaci quanto un cerotto per curare un cancro; cortina fumogena per il popolo.
Tutto questo per dire che proprio mentre ci invitano a consumare zampone, lenticchie, panettoni e spumante, questa crisi può essere una buona occasione per riorientare i nostri consumi, partendo da bisogni, non solo mangerecci, che non possono essere soddisfatti dal denaro.
Serve un taglio netto, dalla logica dell'asservimento ai consumi, senza rancori, forse con una  punta di  rammarico, per non aver agito prima.      
 
(E. Della Corte)
 
 


 

Condividi su Facebook
 

Ultimi Eventi Inseriti

No current events.

ESODO CONTENUTI

Click on the slide!

INCHIESTE

In questa sezione potrete trovare tutti gli articoli relativi alle nostre inchieste. 

Altri...
Click on the slide!

POLITICA

In questa sezione troverete tutti gli articoli relativi alla politica locale, italiana ed estera.

Altri...
Click on the slide!

ASSEMBLEE / INCONTRI

In questa sezione troverete tutti gli articoli relativi a manifestazione, assemblee ed incontri. 

Altri...
Click on the slide!

ONDE E PARTICELLE : DOVE ANDARE E DOVE NO

Onde e Particelle : dove andare e dove no

Altri...
Click on the slide!

DISCORSI DA DIMENTICARE

Troverete i nostri articoli in merito a tutti quei discorsi da "dimenticare".

Altri...
Click on the slide!

SCUSA ME LA FAI UNA STORIA

Tutte le vostre storie ...

Altri...
Click on the slide!

L'OROSCOPO DELLA CONGIUNTURA POLITICA

Il nostro simpatico Oroscopo della Congiuntura Politica.

Altri...
Click on the slide!

LINK CONSIGLIATI E SCONSIGLIATI

I nostri consigli su tutto ciò che offre il web.

Altri...
Frontpage Slideshow (version 2.0.0) - Copyright © 2006-2008 by JoomlaWorks

INCHIESTE

ESODO LAST FIVE ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI (PER CATEGORIE)

Prime note su cognizioni ed illusioni nel sapere astronomico

Prime note su
cognizioni ed
illusioni nel sapere
astronomico
Franco Piperno




Queste note sono interne ad una lunga consuetudine di interlocuzione - su ciò che è vero o
reale e ciò che è c...
Leggi tutto...

Lego revolution - la rivoluzione fatta dai Lego

Lego revolution - la rivoluzione fatta dai Lego

di Mattia Gallo

Di seguito una selezione dei celebri mattoncini danesi coinvolti in personaggi, situazioni storiche e battaglie di oggi, schierati dalla parte antisistema. 

 

Sul fatt...

Leggi tutto...

Cosenza migrante

Cosenza migrante

di Mattia Gallo

 

Cosenza tra le prime città di emigrazione in Italia: questo lo dice il Rapporto Italiani nel Mondo 2013, a cura della Fondazione Migrantes della Conferenza Episcopa...

Leggi tutto...

La nave dei rifiuti

La nave dei rifiuti
 

Butta giù che va in Calabria: i nostri rifiuti producono altre “navi interrate”.

Nell'ultimo mese la “questione Calabrese” ha avuto uno sprazzo di visibilità con le navi dei veleni...
Leggi tutto...

Caserta: Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

Caserta: Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

INTRO_ 2009: Esco in un interno ed alzo gli occhi…quattromilasettecento metri quadrati di vetro e acciaio segnano la distanza tra ...

Leggi tutto...

Fuori dall'obiettivo 1 : "Curare" il meridione rompendo le servitù volontarie

Fuori dall'obiettivo 1 :
 
 
Dopo il quotidiano spettacolo delle truffe sui fondi pubblici , per le regioni definite in ritardo di sviluppo, marcate come Obiettivo 1, si tratta a questo punto di riportare il ...
Leggi tutto...

L'Università italiana all'epoca di Mussi. Le rovine dell'Università, i decreti di Mussi e il '68.

L'Università italiana all'epoca di Mussi. Le rovine dell'Università, i decreti di Mussi e il '68.
 
 

Il ministro ha battuto un colpo: qualche settimana fà , in base ai poteri conferitigli, quasi di sfuggita, da un codicillo annegato nella ultima legge finanziaria, ha decretato l...

Leggi tutto...

Discussione sul Reddito BIN-ITALIA a Salerno 2010


… dell’associazione giù a Salerno, ci assumiamo anche un compito latamente politico, cioè quello di cercare, in una realtà, tra l’altro come quella meridionale che del passaggio tr...

Leggi tutto...

Discorso dulla servitù volontaria

Discorso dulla servitù volontaria
Il "Discorso sulla servitù volontaria" è una di quelle opere dallo strano destino: ignorata per lunghi periodi improvvisamente riesce ad accendere non solo dispute fra storici ma a...
Leggi tutto...

Cosenza 1647: Il popolo è patrone e fa ogni cosa

Cosenza 1647: Il popolo è patrone e fa ogni cosa

(cartina del 1693  dell'abate Pacichelli)

 

 

Di seguito un estratto dal contributo “Per vedere occorre prima chiudere gli occhi”, di Massimo Ciglio, pubblicato nel libro “Vento del m...

Leggi tutto...

La guerra di Erdogan contro le donne in Turchia

La guerra di Erdogan contro le donne in Turchia

 

L’otto marzo da poco trascorso ad Istanbul si ricorderà per l’importante partecipazione al corteo in difesa dei diritti delle donne in un paese dove il governo di Erdogan tende a ...

Leggi tutto...

monologo d'amore

Lui mi diceva sempre:
 
LE CONDIZIONI SONO ATMOSFERICHE COMUNQUE,
COMUNQUE METEOROLOGICHE.
 
Mi diceva.
Ed io non capivo; intuivo, percepivo, però proprio capire no, mai!
Poi una notte, d...
Leggi tutto...

Consumatori (in)governabili

Consumatori (in)governabili

1. La critica della società dei consumi è sport antico e ricorrente. Peccato che troppo spesso si riduca a lamentazione nostalgica, o, ancora peggio, si t...

Leggi tutto...

LINK SITI AMICI

BIN ITALIACASA EDITRICE COESSENZAREPUBBLICA ROMANARADIO CIROMAACTIONRADIOSSINADINAMOSTORIE MIGRANTI

Chi è ON-LINE

 33 visitatori online

ULTIME NOTIZIE

Main Menu

ESODO MUSICA

There seems to be an error with the player !

ASCOLTA RADIO CIROMA

Radio Ciroma

listen with Window Media Player   listen with Winamp   listen with iTunes   listen with RealPlayer
$errstr: $errno