• Registrati
    *
    *
    *
    *
    *
    Fields marked with an asterisk (*) are required.
You are here:

Migranti tra due fuochi sul confine turco-greco

E-mail Stampa PDF

 

La settimana scorsa, dopo la morte di 32 soldati turchi a Intlib e l'apparente debolezza di Erdogan nel mantenere il fronte creato dall’esercito Turco in Syria, il governo Turco ha scelto di usare come arma di pressione sulla NATO e l’Unione Europea centinaia di profughi e immigrati che si trovano nel territorio Turco. Diffondendo la notizia che il confine con la Grecia è stato aperto nella regione di Evros, ha procurato i mezzi per il loro spostamento di massa.

Di fronte alla situazione creata, il governo di destra Greco ha reagito violando tutti gli accordi elle convenzioni internazionali che riguardano il diritto dei profughi di chiedere asilo. Il governo di Kostas Mitsotakis ha chiuso il confine con la Turchia, per terra e mare, dichiarando che la Grecia si trova di fronte ad una “guerra asimmetrica”. L’ultima volta che un governo ha usato questa espressione era il 9/11/2001 quando gli USA hanno reagito usando questi termini per l’attacco alle torri gemelle di NY. Il governo Greco, sulla scia di Orban e Salvini ha proibito la presentazione di richieste di asilo per due mesi, decretando che tutti i richiedenti asilo, saranno arrestati, processati, imprigionati e alla fine deportati.

Profughi e immigrati, provenienti dalla Turchia, si sono trovati davanti alle forze dell’ordine Greche che con manganelli e lacrimogeni gli negavano l'accesso ai posti di controllo alle frontiere. Dall'altra parte della frontiera, i poliziotti turchi e agenti dei servizi segreti hanno cominciato a rispondere gettando lacrimogeni nella parte Greca spingendo così profughi e immigrati a trovare punti di entrata sul confine Turco-Greco.

I mass media Greci, in pieno coordinamento con il governo, hanno cominciato a creare un clima bellico, descrivendo la situazione come una Guerra d’invasione di immigrati clandestini. I nazionalisti di ultra-destra non potevano immaginare un’occasione più favorevole per attivare lo squadrismo nazi-fascista. Gruppi di commandos in riserva, via facebook, hanno lanciato appelli per la transizione di massa al confine. Praticamente, in questi ultimi giorni, fascisti insieme a gruppi di residenti armati, arrestano e respingono indietro profughi e immigrati che riescono a trovare un via di entrata in Grecia.

Ieri sera, ad Atene e in altre grandi città, centinaia di antifascisti hanno dichiarato il loro dissenso alle politiche del governo Greco, chiedendo l’immediata apertura del confine, esprimendo cosi la solidarietà del popolo Greco a tutti i profughi e immigrati che vogliono esercitare il loro diritto sulla libertà di movimento.  Nikos Serdedakis 6/3/2020


Condividi su Facebook
 

Ultimi Eventi Inseriti

No current events.

ESODO CONTENUTI

Click on the slide!

INCHIESTE

In questa sezione potrete trovare tutti gli articoli relativi alle nostre inchieste. 

Altri...
Click on the slide!

POLITICA

In questa sezione troverete tutti gli articoli relativi alla politica locale, italiana ed estera.

Altri...
Click on the slide!

ASSEMBLEE / INCONTRI

In questa sezione troverete tutti gli articoli relativi a manifestazione, assemblee ed incontri. 

Altri...
Click on the slide!

ONDE E PARTICELLE : DOVE ANDARE E DOVE NO

Onde e Particelle : dove andare e dove no

Altri...
Click on the slide!

DISCORSI DA DIMENTICARE

Troverete i nostri articoli in merito a tutti quei discorsi da "dimenticare".

Altri...
Click on the slide!

SCUSA ME LA FAI UNA STORIA

Tutte le vostre storie ...

Altri...
Click on the slide!

L'OROSCOPO DELLA CONGIUNTURA POLITICA

Il nostro simpatico Oroscopo della Congiuntura Politica.

Altri...
Click on the slide!

LINK CONSIGLIATI E SCONSIGLIATI

I nostri consigli su tutto ciò che offre il web.

Altri...
Frontpage Slideshow (version 2.0.0) - Copyright © 2006-2008 by JoomlaWorks

INCHIESTE

ESODO LAST FIVE ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI (PER CATEGORIE)

Prime note su cognizioni ed illusioni nel sapere astronomico

Prime note su
cognizioni ed
illusioni nel sapere
astronomico
Franco Piperno




Queste note sono interne ad una lunga consuetudine di interlocuzione - su ciò che è vero o
reale e ciò che è c...
Leggi tutto...

Lego revolution - la rivoluzione fatta dai Lego

Lego revolution - la rivoluzione fatta dai Lego

di Mattia Gallo

Di seguito una selezione dei celebri mattoncini danesi coinvolti in personaggi, situazioni storiche e battaglie di oggi, schierati dalla parte antisistema. 

 

Sul fatt...

Leggi tutto...

Cosenza migrante

Cosenza migrante

di Mattia Gallo

 

Cosenza tra le prime città di emigrazione in Italia: questo lo dice il Rapporto Italiani nel Mondo 2013, a cura della Fondazione Migrantes della Conferenza Episcopa...

Leggi tutto...

La nave dei rifiuti

La nave dei rifiuti
 

Butta giù che va in Calabria: i nostri rifiuti producono altre “navi interrate”.

Nell'ultimo mese la “questione Calabrese” ha avuto uno sprazzo di visibilità con le navi dei veleni...
Leggi tutto...

Caserta: Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

Caserta: Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

INTRO_ 2009: Esco in un interno ed alzo gli occhi…quattromilasettecento metri quadrati di vetro e acciaio segnano la distanza tra ...

Leggi tutto...

Fuori dall'obiettivo 1 : "Curare" il meridione rompendo le servitù volontarie

Fuori dall'obiettivo 1 :
 
 
Dopo il quotidiano spettacolo delle truffe sui fondi pubblici , per le regioni definite in ritardo di sviluppo, marcate come Obiettivo 1, si tratta a questo punto di riportare il ...
Leggi tutto...

L'Università italiana all'epoca di Mussi. Le rovine dell'Università, i decreti di Mussi e il '68.

L'Università italiana all'epoca di Mussi. Le rovine dell'Università, i decreti di Mussi e il '68.
 
 

Il ministro ha battuto un colpo: qualche settimana fà , in base ai poteri conferitigli, quasi di sfuggita, da un codicillo annegato nella ultima legge finanziaria, ha decretato l...

Leggi tutto...

Discussione sul Reddito BIN-ITALIA a Salerno 2010


… dell’associazione giù a Salerno, ci assumiamo anche un compito latamente politico, cioè quello di cercare, in una realtà, tra l’altro come quella meridionale che del passaggio tr...

Leggi tutto...

Discorso dulla servitù volontaria

Discorso dulla servitù volontaria
Il "Discorso sulla servitù volontaria" è una di quelle opere dallo strano destino: ignorata per lunghi periodi improvvisamente riesce ad accendere non solo dispute fra storici ma a...
Leggi tutto...

Cosenza 1647: Il popolo è patrone e fa ogni cosa

Cosenza 1647: Il popolo è patrone e fa ogni cosa

(cartina del 1693  dell'abate Pacichelli)

 

 

Di seguito un estratto dal contributo “Per vedere occorre prima chiudere gli occhi”, di Massimo Ciglio, pubblicato nel libro “Vento del m...

Leggi tutto...

La guerra di Erdogan contro le donne in Turchia

La guerra di Erdogan contro le donne in Turchia

 

L’otto marzo da poco trascorso ad Istanbul si ricorderà per l’importante partecipazione al corteo in difesa dei diritti delle donne in un paese dove il governo di Erdogan tende a ...

Leggi tutto...

monologo d'amore

Lui mi diceva sempre:
 
LE CONDIZIONI SONO ATMOSFERICHE COMUNQUE,
COMUNQUE METEOROLOGICHE.
 
Mi diceva.
Ed io non capivo; intuivo, percepivo, però proprio capire no, mai!
Poi una notte, d...
Leggi tutto...

Consumatori (in)governabili

Consumatori (in)governabili

1. La critica della società dei consumi è sport antico e ricorrente. Peccato che troppo spesso si riduca a lamentazione nostalgica, o, ancora peggio, si t...

Leggi tutto...

LINK SITI AMICI

BIN ITALIACASA EDITRICE COESSENZAREPUBBLICA ROMANARADIO CIROMAACTIONRADIOSSINADINAMOSTORIE MIGRANTI