• Registrati
    *
    *
    *
    *
    *
    Fields marked with an asterisk (*) are required.
You are here:

I dieci migliori fumetti erotici di sempre

E-mail Stampa PDF

 

di Mattia Gallo

 

 


Sex Story

Philippe Brenot - Laetitia Coryn, Mondadori, 2018, 2014 p.

 Sex Story, la prima storia del sesso a fumetti è un’opera che vale la pena avere. Realizzato dalla fumettista francese Laetitia Coryn e dal direttore del dipartimento di sessuologia dell’Università Paris Descartes, oltre che psichiatra, Philippe Brenot, non è propriamente un fumetto erotico, questo no, ma vale la pena menzionarlo se si parla di fumetti ed eros. Come si legge nell’introduzione: “Come nascono l’amore e l’erotismo? Nell’antichità l’omosessualità era accettata? I testi eruditi ci dicono forse che Cleopatra amava praticare la fellatio con le sue guardie? L’omossessualità di Michelangelo, Leonardo e Montaigne, per quanto nota, non fa parte delle biografie efficaci. Nelle scuole non esiste alcuna vera educazione sessuale, al massimo un’informazione sulla contraccezione e poco altro. E in assenza di informazioni, internet e il porno sono elevati a modelli onnipotenti”. Excursus dal rigore storico (spesso si chiama in causa la storia francese, che potrebbe però valere per qualsiasi altro paese per le tematiche affrontate) che si mixa egregiamente all’umorismo sempre presente  e gustosissimo delle tavole, quello che si ha davanti è un bel lavoro che svela aspetti come la volontà del potere di voler controllare l’eros degli individui nel corso della storia, pone interrogativi su questioni della vita di tutti i giorni, mostra le sfide e le possibilità del futuro. Un fumetto divulgativo, utile a svelare falsi miti e raccontare una storia spesso sottaciuta.

 


 

Pazeroticus

Andrea Pazienza, Fandango Libri, 2012, 53 p.

 

Non sono mai stato attratto da Andrea Pazienza in modo particolare. Ho letto il volume edito dal “L’Espresso” Zanardi, uno dei suoi personaggi, e nient’altro. E quello era un volume che presentava un erotismo monello, discolo, di un trasgressivo irriverente, penso giustificato anche dal fatto che l’Italia degli anni 80 era molto più bigotta di quella di oggi. Ad ogni modo ho nella mia biblioteca Pazeroticus, e sono tutto sommato contento di questo. Non è un fumetto vero e proprio, ma è una raccolta di tavole. La copertina rigida ed il prezzo di 25 euro (considerando che si parla di una sessantina di pagine la maggior parte delle quali in bianco e nero!), sembrano quelli più consoni ad una raccolta di un autore tipo Picasso o Dalì, ma vabbè. Comunque i disegni sono fatti da contrasti e giocosità, espliciti, spiazzanti e da ricondurre a situazioni di vita che vengono capovolte o rese eccessive volutamente, emanando così una forte aurea ed un certo fascino visivo.  Introduzione di Milo Manara.

 


Col favore della notte

Jimmi Beaulieu, Coconino Press, 2012, 108 p.

E’ stato descritto come ironico, leggero, sensuale, intrigante, ed è così: Col favore della notte è un fumetto che ci racconta la storia di due ragazze, una mora ed una bionda, che a notte fonda aspettano nella loro stanza, sveglie e su un letto, l’arrivo di un uomo. “Per ingannare l'attesa si raccontano a vicenda delle storie: ironiche, piccanti e avventurose. Un gioco infinito di scatole cinesi, un crescendo di eros e complicità. Mille e una notte oggi: il graphic novel fresco e leggero, sensuale e intrigante di un nuovo talento del romanzo disegnato”, così si legge nella quarta di copertina. Il tratto dell’autore è quello per niente banale di una matita a colori. Bello il contrasto tra la situazione di intimità sempre più crescente tra le due giovani, e la situazione sempre più difficile in cui è invischiato l’uomo atteso. Le due ragazze si conoscono, svelano i propri desideri con ironia ed intimità ed accendono le loro fantasie narrative...col favore della notte.

 


Novelle Erotiche

Magnus, Blue Press, 1991, 98 p.

 

Novelle erotiche è una raccolta di opere a sfondo erotico di Roberto Raviola, in arte Magnus, considerato uno dei maestri del fumetto italiano, realizzate tra il 1973 ed il 1980. La raccolta è stata edita nel 1991, dalla Blue Press, 5 anni prima della morte di Magnus. Si tratta di storie molto ben disegnate in un bianco e nero definito, piene di spunti comici (come quella che gli appassionati di Magnus avranno potuto apprezzare nel suo celebre Alan Ford), ambientate soprattutto in epoca medievale (tranne  “Quella sera al colleggio femminile”), in cui quindi l’erotismo si mischia al gusto di una narrazione fantasy ben costruita. Infatti, c’è da sottolineare che le trame non sono scontate o banali, e portano il lettore a sfogliare pagina dopo pagina le storie di questo volume.

 

 

Black Kiss

Howard Chaykin, Magic Press, 2012, 144 p.

 

Nel 1988 il fumettista americano Howard Chaykin dà vita ad un fumetto erotico la cui trama, come si può leggere nell’edizione del 2012 della casa editrice italiana Magic Press, è questa: “Cass Pollack, il protagonista, è un musicista jazz ex eroinomane ed ex ebreo ricercato dalla Mafia e ricattato da due bionde mozzafiato spesso in conturbante lingerie, di cui una prostituta trans e l’altra un vampiro, per recuperare un film satanico – pornografico rubato dalla biblioteca del Vaticano ed intercettato da una suora”. Un’opera pulp dai contenuti erotici espliciti, ma con una story – line tutta da seguire  propria di un hard - boyled dove pompini e dialoghi al fulmicotone si alternano senza remore. Come disse l’autore, in una intervista apparsa in rete: "Black Kiss fu realizzata in un'epoca durante la quale si parlava molto seriamente del tentativo di creare un sistema di regolamentazione inerente i contenuti dei fumetti, fu allora che decisi che avrei realizzato una serie esecrabile e offensiva... e divertente”

 

 

Cicca Dum-Dum

Carlos Trillo – Jordi Bernet, Editoriale Cosmo, 2019

 

Il nome e le copertina di Cicca Dum-Dum mi hanno fatto inizialmente pensare ad un fumetto erotico mica tanto elaborato, ma se si guarda ai nomi degli autori, due tra i più rilevanti nomi del fumetto al mondo, si cambia idea . Si parla infatti dell fumettista spagnolo Jordi Bernet e quello argentino Carlos Trillo. Prima di Cicca insieme avevano dato vita alla strip a tinte erotico – comiche Chiara di notte, di certo simpatica ma anche troppo immediata per chi volesse leggere un fumetto erotico vero e proprio. Ancora prima però c’è da segnalare il lavoro, prima collaborazione tra i due del 1985, di Custer, di cui la protagonista è una avvenente donna vestita da investigatrice noir, che vive in una metropoli del futuro socialmente disgregata e dagli angoli di strada sporchi alla Blade Runner, la cui vita è ripresa 24h da una emittente televisiva,  una storia che si dipana in un fumetto (non erotico) dai contenuti distopici ed intelligenti. E veniamo a Cicca Dum – Dum. La protagonista è una prostituta italiana che viaggia per il mondo, una sorta di Corto Maltese del sesso, in una serie che si svolge in sei avventure.  Alla figura della mora procace, come in Custer e Chiara di notte, i due autori non rinunciano (anche se non sono un fan dei seni disegnati come due zeppelin, si rischia di passare dalla fantasia al parossismo). Comicità frizzante, dialoghi accattivanti, bella creatività, un disegno tratteggiato molto bene dai due autori maestri del fumetto.

 


Little Ego

Vittorio Giardino, Comic Art, 1990, 48 p.

 

Per casa fin da piccolo mi è sempre capitato di avere ed a volte sfogliare alcune riviste di fumetti degli anni 80 come Grifo o Eternauta, un mondo visuale creativo vero e proprio. In Grifo ho letto più di un episodio di Little Ego, un fumetto erotico raffinato del maestro italiano dei fumetti Vittorio Giardino. Non amo Giardino, di cui apprezzo molto il disegno ma trovo noiose le storie. La sua raccolta Viaggi e miraggi, dai contenuti erotici mi è piaciuta, ma un suo lavoro (non erotico) importante come No Pasaran ambientato nella guerra civile spagnola degli anni 30 lo ho trovato noioso; la guerra civile è quasi solo uno sfondo visivo ed il ritmo dei dialoghi e’ lento senza essere mai troppo introspettivo. Little Ego dicevamo è un omaggio ad uno dei primi fumetti mai realizzati nella storia, Little Nemo in Slumberland di Winsor MacCay, del 1905, in cui Nemo è un piccolo protagonista che dopo ogni singola avventura vissuta in un mondo onirico e fantasioso, si risveglia incredulo nel proprio letto. Ego invece è una giovane avvenente donna che si trova a vivere nella notte avventure altrettanto oniriche, ma di tipo erotico e che la vedono coinvolta direttamente, trascinata in piaceri a cui non si sottrae affatto salvo poi svegliarsi anche lei nel suo letto piuttosto sorpresa. Disegni eleganti, sensualità delicata, notevole creatività, un’opera da segnalare da parte di Giardino. 

 

 

Viaggio a Tulum ed altre storie

Federico Fellini – Milo Manara, Panini Comics, 2015, 88 p.

In realtà tra le opere di Manara non saprei veramente quale menzionare per prima, ne ho lette tante, possiedo diversi suoi titoli, ed ognuno ha una sua particolarità e bellezza. Penso a Le avventure erotiche di Giuseppe Bergman, Le avventure asiatiche di Giuseppe Bergman, Click, Il profumo dell’invisibile, Borgia, Un’estate Indiana, El gaucho. E penso anche che dover parlare di questo autore potrebbe sembrare ridondante, dato che è riconosciuto a livello internazionale come una delle vette dell’eros a fumetti, eros artistico. Quello che sicuramente mi viene da sottolineare non è dire che il suo è il fumetto erotico per eccellenza, in assoluto: ma è uno dei pochi che sa coniugare il romanzo a fumetti, la graphic novel, con la sua narrazione ed introspezione, ad una forte carica erotica, quando trasgressiva o provocatrice, quando sensuale ed artistica. E’ un raccontatore di storie dove il nudo femminile è sapientemente disegnato. E tra i fumetti che voglio citare vi è Fellini – Viaggio a Tulum ed altre storie, realizzato proprio insieme al celebre regista romagnolo negli anni 80. Opera che gioca più di immaginario che di trama, racconta una storia di evasione, surreale, con aspetti di misticismo e di magia legati al Messico e con tantissimi richiami al mondo cinematografico di Fellini.

 

 

Chester 5000 XYV

Jess Fink, Top Shelf Productions, 2011, 144 p.

 

Chester 5000 XYV è un silent comic erotico (niente nuvolette e dialoghi) della fumettista di New York Jess Fink. Alcune delle opere di questa autrice sono esposte presso il Museum of Sex di New York, e questa è un’opera al 100% erotica, anzi come si legge nella copertina, “Un’erotico, robotico, romanzo vittoriano”. Una coppia fatta da un marito inventore e la sua partner si ama, ma lui è troppo coinvolto nei suoi lavori ingegneristici e non ha tanto tempo per lei, così decide di inventare un Robot che si occupa di sua moglie. Ed il Robot se ne occupa... dando avvio ad una vera e propria frequentazione sessuale con lei. Scoppia anche l’amore, ma sarà questo amore compatibile con quello del marito inventore? Qui mi fermo col raccontare la trama che vedrà la presenza anche di altri personaggi. Siamo nel 1885, in epoca della rivoluzione industriale, è chiaro che c’è anche un’ironia sul positivismo, la corrente culturale europea dell’ottocento che enfatizzava l’uso della scienza e delle macchine nella vita dell’uomo. Ribaltato simpaticamente anche il contesto vittoriano come si sa ritenuto casto e morigerato. E’ molto bella la dimensione dell’eros, disegnato con tavole esplicite con un tratto definito. In particolare è descritta bene soprattutto come la capacità di connettersi da un punto di vista emozionale tra i vari personaggi.

 

 

Cuori di carne

Laura Scarpa, Coniglio editore, 2003, 66 p.

Per parlare della raccolta di storie Cuori di carne della disegnatrice italiana Laura Scarpa vale la pena riportare le parole di Luigi Bernardi scritte nell’introduzione: “Ci vogliono delle idee, per realizzare un fumetto erotico, o almeno ci vorrebbero. Laura Scarpa lo sa, sa che l’erotismo è il frutto di una passione che si mette a giocare, è l’incontro di un pensiero con la realizzazione di se stesso. E perciò, nella storia che leggerete, le sequenze a un certo punto producono un grande punto di domanda, e la realtà finisce con l’essere una sintesi fra ricordo e fantasia”. Si tratta di piccole storie vere, come dice l’autrice stessa nel preambolo: “Si, quelle storielle, alla fine non raccontano solo situazioni erotiche, ma sono piccoli sguardi nel privato, dove il sentimento, non necessariamente amoroso, c’entra sempre, il sentimento col sesso va a braccetto, o abbracciato: il sesso ci scuote dentro, non possiamo fingere di no, anche quando è solo divertimento e avventura”. Ed in effetti un fumetto erotico come Cuori di carne può mettere in rilievo, con sensualità e passione, proprio tutto ciò. Per concludere, le parole di Craig Thompson, autore di due graphic novel (non erotiche) molto romantiche e di successo come Blankets ed Habibi (che adoro), rilasciate in un’intervista online: “Viviamo in un’epoca in cui internet ha reso l’erotismo e la pornografia talmente accessibili che ho modo di riflettere su come l’erotismo abbia assai più senso quando è disegnato”.

 



 


Condividi su Facebook
 

Ultimi Eventi Inseriti

No current events.

ESODO CONTENUTI

Click on the slide!

INCHIESTE

In questa sezione potrete trovare tutti gli articoli relativi alle nostre inchieste. 

Altri...
Click on the slide!

POLITICA

In questa sezione troverete tutti gli articoli relativi alla politica locale, italiana ed estera.

Altri...
Click on the slide!

ASSEMBLEE / INCONTRI

In questa sezione troverete tutti gli articoli relativi a manifestazione, assemblee ed incontri. 

Altri...
Click on the slide!

ONDE E PARTICELLE : DOVE ANDARE E DOVE NO

Onde e Particelle : dove andare e dove no

Altri...
Click on the slide!

DISCORSI DA DIMENTICARE

Troverete i nostri articoli in merito a tutti quei discorsi da "dimenticare".

Altri...
Click on the slide!

SCUSA ME LA FAI UNA STORIA

Tutte le vostre storie ...

Altri...
Click on the slide!

L'OROSCOPO DELLA CONGIUNTURA POLITICA

Il nostro simpatico Oroscopo della Congiuntura Politica.

Altri...
Click on the slide!

LINK CONSIGLIATI E SCONSIGLIATI

I nostri consigli su tutto ciò che offre il web.

Altri...
Frontpage Slideshow (version 2.0.0) - Copyright © 2006-2008 by JoomlaWorks

INCHIESTE

ESODO LAST FIVE ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI (PER CATEGORIE)

Prime note su cognizioni ed illusioni nel sapere astronomico

Prime note su
cognizioni ed
illusioni nel sapere
astronomico
Franco Piperno




Queste note sono interne ad una lunga consuetudine di interlocuzione - su ciò che è vero o
reale e ciò che è c...
Leggi tutto...

Lego revolution - la rivoluzione fatta dai Lego

Lego revolution - la rivoluzione fatta dai Lego

di Mattia Gallo

Di seguito una selezione dei celebri mattoncini danesi coinvolti in personaggi, situazioni storiche e battaglie di oggi, schierati dalla parte antisistema. 

 

Sul fatt...

Leggi tutto...

Cosenza migrante

Cosenza migrante

di Mattia Gallo

 

Cosenza tra le prime città di emigrazione in Italia: questo lo dice il Rapporto Italiani nel Mondo 2013, a cura della Fondazione Migrantes della Conferenza Episcopa...

Leggi tutto...

La nave dei rifiuti

La nave dei rifiuti
 

Butta giù che va in Calabria: i nostri rifiuti producono altre “navi interrate”.

Nell'ultimo mese la “questione Calabrese” ha avuto uno sprazzo di visibilità con le navi dei veleni...
Leggi tutto...

Caserta: Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

Caserta: Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

Saint Gobain: tra sogno comune e interessi privati

INTRO_ 2009: Esco in un interno ed alzo gli occhi…quattromilasettecento metri quadrati di vetro e acciaio segnano la distanza tra ...

Leggi tutto...

Fuori dall'obiettivo 1 : "Curare" il meridione rompendo le servitù volontarie

Fuori dall'obiettivo 1 :
 
 
Dopo il quotidiano spettacolo delle truffe sui fondi pubblici , per le regioni definite in ritardo di sviluppo, marcate come Obiettivo 1, si tratta a questo punto di riportare il ...
Leggi tutto...

L'Università italiana all'epoca di Mussi. Le rovine dell'Università, i decreti di Mussi e il '68.

L'Università italiana all'epoca di Mussi. Le rovine dell'Università, i decreti di Mussi e il '68.
 
 

Il ministro ha battuto un colpo: qualche settimana fà , in base ai poteri conferitigli, quasi di sfuggita, da un codicillo annegato nella ultima legge finanziaria, ha decretato l...

Leggi tutto...

Discussione sul Reddito BIN-ITALIA a Salerno 2010


… dell’associazione giù a Salerno, ci assumiamo anche un compito latamente politico, cioè quello di cercare, in una realtà, tra l’altro come quella meridionale che del passaggio tr...

Leggi tutto...

Discorso dulla servitù volontaria

Discorso dulla servitù volontaria
Il "Discorso sulla servitù volontaria" è una di quelle opere dallo strano destino: ignorata per lunghi periodi improvvisamente riesce ad accendere non solo dispute fra storici ma a...
Leggi tutto...

Cosenza 1647: Il popolo è patrone e fa ogni cosa

Cosenza 1647: Il popolo è patrone e fa ogni cosa

(cartina del 1693  dell'abate Pacichelli)

 

 

Di seguito un estratto dal contributo “Per vedere occorre prima chiudere gli occhi”, di Massimo Ciglio, pubblicato nel libro “Vento del m...

Leggi tutto...

La guerra di Erdogan contro le donne in Turchia

La guerra di Erdogan contro le donne in Turchia

 

L’otto marzo da poco trascorso ad Istanbul si ricorderà per l’importante partecipazione al corteo in difesa dei diritti delle donne in un paese dove il governo di Erdogan tende a ...

Leggi tutto...

monologo d'amore

Lui mi diceva sempre:
 
LE CONDIZIONI SONO ATMOSFERICHE COMUNQUE,
COMUNQUE METEOROLOGICHE.
 
Mi diceva.
Ed io non capivo; intuivo, percepivo, però proprio capire no, mai!
Poi una notte, d...
Leggi tutto...

Consumatori (in)governabili

Consumatori (in)governabili

1. La critica della società dei consumi è sport antico e ricorrente. Peccato che troppo spesso si riduca a lamentazione nostalgica, o, ancora peggio, si t...

Leggi tutto...

LINK SITI AMICI

BIN ITALIACASA EDITRICE COESSENZAREPUBBLICA ROMANARADIO CIROMAACTIONRADIOSSINADINAMOSTORIE MIGRANTI